Iron, Leather & Fine-Art Photography

Si scrive Cross Bones, si legge BadAss


Non è esattamente il tipico abbinamento paletta&secchiello quello con cui siamo entrati in spiaggia a Lignano lo scorso weekend. Tre quintali di puro metallo Made in Milwaukee, galvanizzato dalla Motorcycles Clinic di Udine, sono uno spettacolo che non si vede tutti i giorni tra pedalò e asciugamani da mare.

Tanto meno se l’esemplare è unico, come in questo caso.
Via il serbatoio panciuto, via il fender con la tipica coda softail all’insù e ti trasformo radicalmente la Cross Bones. Peanut (kit Roland Sands) per assottigliare le linee e corto parafango posteriore (West Coast Choppers) aderente al pneumatico per accorciarle, entrambi in un elegante bianco panna con rifiniture rosse curato da Beppe di Kosmic Paint (UD).

Non essendo più possibile avere la plancia comandi sul serbatoio, ci si è ingegnati per infilarla direttamente nel telaio, proprio sotto l’aggancio del peanut sulla destra.
A far cantare il Big Twin montato sulla Cross Bones, che grazie alla forcella springer è orientata al passato, ci voleva uno scarico altrettanto old style: i due bei “mitragliatori” X Pipes neri opachi con paracalore e finali cromati sono, a mio avviso, uno dei pezzi forti di questa preparazione. I 96 pollici cubici a iniezione sono controllati dalla centralina Screamin’ Eagle e respirano a pieni polmoni dall’incazzatissimo filtro Skull di casa Harley.

Mono-sella di rigore dell’americana La Rosa, microscopica luce posteriore a led su portatarga artigianale, fanale anteriore Roland Sands e teschi a profusione completano la parte estetica del mezzo.
Per quel che riguarda la ciclistica, sia l’anteriore che il posteriore ora sono 2 pollici più vicini a terra e la pinza freno anteriore è stata sostituita con una RST a 4 pistoncini.

Rumors parlano di una conversione a carburatore, adottando un Mikuni 42. A quanto pare la nerissima Night Train del post precedente è stata d’ispirazione…

4 Risposte

  1. Phantom

    No Carburator, No Party, è chiaro…..

    Niente male la belvuzza, giusto i pneumatici, ne vedrei meglio un paio stile più vintage…
    veramente interessanti i ferri che ci stai proponendo….

    Tu ci vizi!!!!

    12/05/2011 alle 11:55 am

    • Odio le regole, ma credo di averne almeno una fissa: fare cose di qualità. Quanto meno non mi limito a fregare foto e articoli da altri blog/siti come fanno più o meno tutti…
      Qua è tutto fatto da me🙂

      12/05/2011 alle 12:14 pm

  2. Luca

    l’avevo già vista in rete, ma le tue foto le rendono giustizia.
    sono invidioso… la vorrei io!!!…

    12/05/2011 alle 12:25 pm

  3. Phantom

    Quality First, come i cartelli sulle pareti delle linee di montaggio a Juneau avenue…o almeno, fino ai sixties….
    Grazie grazie grazie…a noi ci piace di essere coccolati eheheh….

    12/05/2011 alle 2:39 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...