Iron, Leather & Fine-Art Photography

Moto Guzzi 1000 SP Cafè Racer


Sarà una mania, sarà la moda… sarà che sono semplicemente preparazioni tanto artigianali quanto straordinarie, ma queste Racer su base Guzzi continuano a imperversare nella mia mente.
L’ho inseguita per un pezzo, vuoi anche gli impegni del proprietario (e preparatore), non volevo assolutamente lasciarmela scappare. L’ho toccata, ci sono salito, l’ho fotografata. L’ho anche guidata, ma non prima di aver sudato sette camicie spingendola. Poi tornerò su questo punto.


La retorica è sempre la stessa: prendete un “catorcio” di fine anni ’70, sventratelo e ricostruite a piacere. Piacere Cafè, in questo caso.
E quando dico sventratela, intendo letteralmente. Vite per vite, ingranaggio per ingranaggio, cavo per cavo. Perchè se lo sai fare, fallo da solo e nessuno potrà mai farlo meglio. Quanto meno per rispecchiare a fondo la tua personalità sul mezzo che guidi. La “Millona” in questione  è risorta grazie alle sapienti mani di Paolo, appassionato di due ruote (rigorosamente bicilindriche) e meccanica praticamente da sempre, che ha curato personalmente tutte le parti della lavorazione operando niente meno che in camera da letto. Un perfetto complemento d’arredo.

Oltre all’infinità di migliorie meccaniche apportate al blocco motore (che tralascio esclusivamente perché al momento aspetto una scheda tecnica esaustiva), la 1000 SP può contare su serbatoio e sella di derivazione Honda (CB Four),  scarichi Lanfranconi, ammortizzatori regolabili Bitubo, pompa freno anteriore Brembo originariamente montata su una Ducati, comando gas rapido Tommaselli, semimanubri totalmente regolabili e una buona parte di componenti interamente artigianali.

Il bicilindrico a teste tonde sbuffa e borbotta, inspirando sfacciatamente dai corsaioli filtri conici montati sui Dell’Orto 30 e torcendo l’intero mezzo a ogni accelerata da fermo.  Che goduria.
L’unica pecca sono i cerchi a razze. Completando l’opera con un bel paio di ruote a raggi saremmo certamente di fronte (ma lo siamo già, non c’è dubbio) a un perfetto esempio di vintage racer Made in Italy.

Ah è vero. Perchè l’ho spinta? Batteria ferma da un po’ e tanta compressione su una superficie non asfaltata. Non ricordavo che fare un set fosse così faticoso!

3 Risposte

  1. Allegp1

    Apprezzo la tua moto… ho la fortuna di produrre serbatoi quindi non lo metterei mai uno di serie !! Ti consiglio un serbatoio ( disco volante ) !! La tua moto di entrerebbe… Special!!!

    01/12/2011 alle 7:41 am

    • Francesco

      x allegp1. Avendo una 1000SP da rifare sono interessato alla tua produzione di serbartoi.
      Cosa mi consigli-
      FRASE1000SP

      11/06/2012 alle 4:02 pm

    • paolo sirtori

      ho visto ora che produci serbatoi ho anche io una sp 1000 da modificare hai un sito od un catalogo ?

      30/11/2014 alle 12:44 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...